lunedì 16 giugno 2008

Preparativi

princess ha stampato dal pc la sua lista mare estate, e la aggiorna un po' a mano e un po' no. risultato un gran casino; vestiti estivi che campeggiano in una nuova borsa di vimini in fondo al suo letto; tongue (che poi sono le infradito, ma in francese fa cosi figo) e costumi in una valigia che non sarà la vera valigia da viaggio, ma in attesa che il duca conte quella pesantissima la tiri giù dall'armadio, va bene lo stesso.

è sicura che domenica, data della partenza verso la madre patria, sicuramente dimenticherà buona parte del necessario.

ma quest'anno, invece che pensare alle sue lunghe vacanze, il cervello di princess è assorbito da un unico e martellante pensiero : a chi lasciare gnomo 2 a settembre, visto che dopo 6 anni ricomincerà a lavorare.

ha atteso per giorni il postino ed infine la lettera è arrivata; il nido se lo puo' scordare. oggi ha anche scritto una lettera all'assessore ma forse solo se fosse cugina della Carla e Nicolà riuscirebbe a trovare un posticino per il suo gnometto che è tanto gentile.

non è nemmeno riuscita ad intenerire due assistantes maternelles che l'hanno rimbalzata e preferito altre famiglie a lei.

insomma; escludendo il miracolo, a luglio è sicura che invece che spaparanzata al sole dovrà mollare pargoli ai nonni e portare le sue grazie nella ville lumiere per continuare il casting delle baby sitter.
il suo pensiero è "ma chi me l'ha fatto fare ?".

4 commenti:

mammaepoi ha detto...

azz... è un delirio, nel nord europa! ho notizie simili da londra e da lille. ma possibile che siano cosi disorganizzati? accidenti..

princess ha detto...

no è che qui fanno troppi figli !!! vicino a casa ho almeno 6 "creches" ; tutte piene !!

theitalianmom ha detto...

coraggio, non demordere. a settembre comincerai una nuova vita, lavorativa, il che non è male. tieni duro!

princess ha detto...

anche se non credo che saro' molto + rilassata rispetto ad oggi, anzi. gli uomini di casa sanno già che dovranno darsi una mossa e dare una mano in casa. mi sa che appena il grande ha raggiunto l'altezza tavola da stiro gli insegno a stirare le camicie del papà, la sua futura moglie mi ringrazierà